Tutti i numeri della rivista


 
28

n° 28 – Pellegrinaggio a Castellinaldo (marzo 2003)

Il numero 28 di fratel Luigi è una proposta propone in sintesi una rievocazione della giornata del 14 settembre 2002, data in cui si sono voluti festeggiare in Castellinaldo gli 80 anni della nascita del Venerabile Fratel Luigi. L’articolo è correlato di una ricca rassegna fotografica.

27

n° 27 – Giovanni Paolo II in Kazakhstan (settembre 2002)

In occasione del viaggio di Sua Santità in Kazakhstan, L’Osservatore Romano del venerdì 21 settembre 2001, ha dedicato un’intera pagina di testimonianze su fratel Luigi che, mentre gettano luce sul periodo siberiano della prigionia di fratel Luigi, confermano ed ampliano le deposizioni del Processo Canonico.

26

n° 26 – Tra spiritualità e carisma (marzo 2002)

Radicalmente incarnato nella vita quotidiana, fratel Luigi non rivelava particolare interesse per le scuole di spiritualità, gli bastava in Vangelo, un sentiero adatto ai buoni cristiani. Da buon cottolenghino, senza darsi pensiero di apparire, fece del Vangelo la sua strada interiore.

25

n° 25 – Anima e volto di fratel Luigi (settembre 2001)

Su questa terra col trascorrere degli anni i testimoni diretti restano sempre meno. Ci resta il Processo Canonico, i cui atti sono una miniera di documenti e d’informazioni di prima mano, vero patrimonio documentato che aiuta noi e i posteri a scoprire l’anima e il volto di fratel Luigi.

24

n° 24 – Il volto di fratel Luigi (marzo 2001)

Questo numero della rivista raccoglie una serie di immagini di fratel Luigi che ne richiamano l’identità e la sua robusta testimonianza cristiana. Un fascicolo di immagini non ha bisogno di particolare introduzione in un tempo di comunicazione globale.

23

n° 23 – Pregava sempre e dappertutto (settembre 2000)

Il modo di pregare di fratel Luigi si può definire con l’espressione del raccoglimento interiore e dell’orazione di unione, nel senso di preghiera semplice, di quella semplicità di quanti hanno un cuore indiviso, un cuore senza pieghe, un cuore che lascia vedere e comunica la sua profondità vera: Dio.

22

n° 22 – Il centuplo per fratel Luigi (marzo 2000)

Per affermare la completezza, la ricchezza e l’attualità della figura di fratel Luigi, il Postulatore ha incentrato la conferenza particolarmente sulla presentazione della Positio nella quale si afferma che la spiritualità di fratel Luigi è sanissima ed estremamente semplice.

20

n° 20 – Fratel Luigi infermiere per ogni stagione (marzo 1999)

La competenza e la sicurezza di fratel Luigi in rapporto ai più svariati interventi chirurgici era oculata, premurosa e tecnicamente ineccepibile al punto che dopo l’intervento, i medici gli affidavano il paziente operato sicuri che lo avrebbe portato a completa guarigione nel migliore dei modi.

19

n° 19 – Il Fratello, religioso laico (settembre 1998)

Nell’istituire la Piccola Casa della Divina Provvidenza, il canonico Cottolengo ipotizzò i Fratelli come una versione maschile delle sue suore. Egli pensava ad una forma comunitaria di vivere il battesimo mediante voti e regola di vita evangelica al servizio delle creature in stato d’abbandono.